Archivio Documenti

 

Giovedì 11 luglio il Ministro dell'integrazione C. Kienge è stato a Bergamo.

Ampia partecipazione e coinvolgimento nei diversi momenti realizzati dalle Organizzazioni bergamasche straniere ed italiane.

Alla Ministro è stato consegnato un documento "Dossier integrazione Bergamo" per rendere nota la posizione delle associazioni ed Organizzazioni che hanno lavorato per questa visita e per sottoporre all'attenzione della Sig.ra Kienge alcune richieste, frutto delle istanze e dell'esperienza maturata.

Il Dossier è composto di tre parti. il messaggio, l'elenco delle associazioni che operano nel campo dell'immigrazione, l'edizione 2013 del barometro dell'integrazione. L'elenco delle associazioni ed il barometro è possibile consultarli visitando le pagine di questo sito.

Il messaggio è il seguente:

 

Bergamo, 11 luglio 2013

 

Alla Ministro dell’Integrazione

Dott.ssa Cécile Kyenge

 

 

Siamo lieti della Sua presenza  a Bergamo, per il significato dell’iniziativa che sta conducendo e per le ragioni che sono alla base e caratterizzano il Suo incarico in seno al Consiglio dei Ministri.

In particolare, condividiamo e sosteniamo l’intento di riconoscere la cittadinanza ai figli di immigrati che nascono in Italia. Siamo, altresì consapevoli, che la volontà espressa ha davanti a sé un cammino istituzionale impegnativo, che ci auguriamo possa finalmente riconoscere una cittadinanza di fatto e rispondere alle aspettative delle “seconde generazioni”. Sappia quindi che ha ed avrà il nostro sostegno in questa azione legislativa.

Nella consapevolezza che è da tempo però che il tema dell’integrazione non riceve la dovuta attenzione, se non coniugata con quello della sicurezza,  pensiamo che il Suo mandato governativo possa prendere in considerazione anche alcune azioni non eclatanti, ma utili a chi nelle diverse realtà territoriali opera da tempo ed ha imparato a conoscere da vicino pregi e difetti dell’applicazione di normative e fonti di finanziamento di progetti ed attività finalizzate a favorire l’inclusione sociale e a promuovere l’integrazione. In particolare, Le chiediamo di adoperarsi affinché sia possibile

  • snellire e velocizzare la procedura di richiesta della cittadinanza
  • eliminare il test di lingua italiana aggiunto, dal dicembre 2010, alla richiesta della “carta di soggiorno”, promuovendo la formazione linguistica nei modi più capillari e diffusi
  • orientare l’utilizzo dei fondi del prossimo settennio, aumentando la dotazione a favore di progetti di integrazione e riducendo quelli per l’apprendimento dell’italiano come L2, privilegiando comunque il terzo settore ed il volontariato, con attenzione anche a contenuti linguistico - sociali
  • incidere sulla gestione dei fondi FEI con una forte presenza del suo Ministero ed in prospettiva assicurare il passaggio della gestione dal Ministero degli Interni a quello dell’Integrazione
  • stimolare, in accordo con il Ministero competente, l’apertura dei Consigli Territoriali per l’immigrazione all’associazionismo degli stranieri, superando la fase della sola rappresentanza
  • riprendere l’iter per la definizione del profilo professionale del mediatore culturale.

Si tratta di richieste e sollecitazioni che rientrano in modo organico in una politica che favorisca le integrazioni possibili, ben consapevoli che è ormai maturo il tempo di una nuova normativa che superi quella attualmente in vigore, facendo tesoro delle esperienze che nelle diverse realtà del Paese possono essere considerate buone prassi. Nella speranza che prenda in considerazione quanto sinteticamente espresso, Le auguriamo un impegno costante ed un lavoro proficuo.

 

 Il messaggio è stato discusso ed approvato dalle seguenti Organizzazioni

Ufficio Migranti della Diocesi di Bergamo

Missione S. Rosa da Lima Diocesi di Bergamo

Cooperativa Impresa Sociale Ruah

CGIL – CISL – UIL Bergamo

ANOLF CISL

Agenzia per l’integrazione

Fondazione Serughetti - La Porta

Associazione Senegalesi Bergamo

Associazione Mamme del Mondo

Associazione degli studenti africani di Bergamo

Associazione Ghanesi

Comunità africana francofona Bergamo

Associazione Bana R. del Congo

Associazione Togo

Associazione Costa d’Avorio

Associazione Comunità Sierra Leone

Associazione Burkina Faso

Associazione Toubkalia

Associazione Marocco Integrazione

Associazione Attadamon

Associazione  Dacia Italo - Romena Bergamo

Associazione Madre Tierra

Associazione Boliviani

Associazione Nigeriani

Associazione Fedasfolk Bolivia

Associazione Filippine

Associazione El Firdaousse

Associazione Senegalesi Cattolici Lombardia

Associazione Eritrea

Associazione Sahara

Associazione Victory  Church

Associazione Camerunensi Volontari per il Progresso

C.I.R. Bergamo

 

 

 

 

 


L’Agenzia per l’Integrazione è a Bergamo in via Pignolo n.42/c

Copyright © 2013. All Rights Reserved.